Laboratorio per l'Elaborazione Multimediale

L’obiettivo del corso è quello di fornire gli elementi base delle moderne tecniche utilizzate per l’elaborazione multimediale. In particolare viene insegnato, attraverso l’uso di software di simulazione ad alto livello, la generazione, l’elaborazione e l’archiviazione del segnale con contenuto informativo. Lo studente acquisisce l’uso di software come MATLAB, NU-Tech, Pure Data, EyesWeb, Max/Msp. L’attività di laboratorio, inoltre, migliora la comprensione dello studente su concetti già noti da altri corsi.

Pagina dedicata »

Elettrotecnica (per Ing. della Sicurezza)

L’obiettivo del corso è quello di fornire gli elementi base della analisi di circuiti in vari domini applicativi. In particolare: circuiti atti alla elaborazione di segnali contenenti informazione; circuiti atti allo studio di sistemi elettrici per la generazione, il trasporto, l’utilizzo dell’energia elettrica. Il corso introduce i concetti fondamentali per la caratterizzazione di strutture elettriche attraverso i modelli circuitali. I principali argomento trattati sono: il modellamento di strutture elettriche; le metodologie di analisi dei circuiti; le proprietà delle strutture elettriche; l’analisi dei circuiti con memoria a regime permanente e transitorio; le funzioni di rete; la caratterizzazione esterna dei circuiti; i circuiti magnetici e il trasformatore; il motore sincrono e asincrono; cenni di sicurezza elettrica.

Pagina dedicata »

Laboratorio di Programmazione

L’obiettivo del corso è quello di fornire una panoramica generale al linguaggio MATLAB. Oltre alla descrizione dei fondamenti del linguaggio MATLAB, dei costrutti e dei comandi messi a disposizione per la manipolazione di vettori e matrici e la creazione di grafici, si darà particolar enfasi ai toolbox di interesse per l'ingegneria delle comunicazioni. Si vorrà, quindi, approfondire alcuni argomenti come la trasformata di Fourier, le modulazioni, l'analisi statistica dei segnali, la manipolazione dei segnali multimediali quali l'audio e le immagini, la progettazione di filtri e altre specifiche applicazioni. Infine si introdurrà l’utilizzo di Simulink, utile alla simulazione di sistemi complessi.

Pagina dedicata »

Circuiti a Tempo Discreto (solo per l'A.A. 2012/13)

Gli obiettivi formativi del corso sono la conoscenza e la comprensione delle nozioni fondamentali della teoria dei circuiti a tempo discreto (TD). Al termine del corso lo studente acquisirà la capacità di analizzare e mettere a punto semplici circuiti TD per problemi di tipo applicativo (filtri, predittori, classificatori). Gli studenti saranno in grado di analizzare semplici circuiti TD e di comprenderne e rappresentare il funzionamento in condizioni di transitorio e di regime permanente. Saranno inoltre in grado di sintetizzare semplici circuiti TD mediante tecniche di trasformazione di circuiti analogici. I principali argomenti trattati sono: Elementi introduttivi, Esempi di sequenze a di circuiti TD, Proprietà dei circuiti nel dominio TD, Risposta in frequenza dei circuiti TD, Campionamento e ricostruzione, Trasformata Z, Circuiti TD-LTI nel dominio delle trasformate, Architettura dei circuiti TD, Cenni alla sintesi di circuiti TD, Proprietà algebriche dei circuiti TD.

Pagina dedicata »

 

Altri corsi in cui do il mio contributo:

 

Neural Networks

This course introduces neural networks and others soft computing methods which, unlike hard computing, are tolerant of imprecision, uncertainty and partial truth. Topics include: neural networks model, architectures, mathematical property and learning algorithms; optimization algorithms for soft computing methods; introduction to fuzzy-set; application on intelligent data analysis, patterns recognition, multi-sensors data-fusion, blind source separation.

Visit page »

Circuiti e Algoritmi per l'Elaborazione del Segnale

L’elaborazione numerica del segnale o digital signal processing (DSP) ha sempre giocato un ruolo primario nella scienza, nella tecnologia e nello sviluppo dei nuovi sistemi ad alto impatto sociale: si può affermare, al riguardo, che la Società dell’Informazione e della Comunicazione fonda le proprie basi scientifiche proprio nella elaborazione e nella trasmissione del segnale informativo. Si pensi, per esempio, alle moderne tecnologie di comunicazione digitale wired e wireless, alle innumerevoli modalità di fruizione dell’informazione multimediale e multimodale, alle tecnologie di ausilio alla diagnosi medica come la tomografia computerizzata (PET, fMRI, EEG/EMG ecc), ai sistemi di radio-localizzazione e posizionamento; allo studio, al monitoraggio e alla modellazione dei sistemi e dei fenomeni fisici complessi ecc.

In tale scenario, in continua evoluzione, la così detta elaborazione intelligente del segnale o intelligent signal processing (ISP) è una delle aree di ricerca emergenti, caratterizzata da solide radici teoriche, che ha suscitato un elevato interesse in una vasta area della comunità scientifica. Ciò è testimoniato anche dalla recente costituzione di alcuni comitati  internazionali per il coordinamento della ricerca scientifica su tali aree, quali il Machine Learning for Signal Processing TC, il Blind Signal Processing TC patrocinati dalla IEEE Signal Processing Society e da altri comitati affini come, per esempio, il Signal Analysis for Machine Intelligence TC patrocinato dalla International Association for Pattern Recognition.

Pagina dedicata »

Trattamento del Segnale Audio

L’introduzione delle moderne tecnologie, a partire dalle tecniche di registrazione, di trasduzione e di amplificazione,  fino alle tecniche più recenti di sintesi e codifica digitale ha avuto un impatto straordinario sulle modalità di creazione, di trasmissione e di fruizione del messaggio vocale e musicale. Allo stesso tempo, le tecniche di simulazione computerizzata dei fenomeni acustici, e le conoscenze sempre più approfondite delle caratteristiche del sistema uditivo umano, contribuiscono a una migliore comprensione dei fattori fondamentali che determinano la percezione dei suoni e del segnale acustico in genere. Il corso Trattamento del segnale audio, ha il principale obiettivo di presentare gli elementi di base per lo studio dei modelli percettivi dell’ascoltatore, dell’ambiente di ascolto; dei circuiti e algoritmi per la cattura, la elaborazione, la sintesi, la riproduzione di segnali audio di alta qualità.

Pagina dedicata »

Altri Corsi

Nella pagina indicata è possibile trovare il materiale didattico relativo a vari corsi e/o seminai tenuti in sedi differenti.

Pagina dedicata »